“Il branco siamo noi!”: le WIR (Women In Run) e WIRun Italy 2016 anche a Trento

Al traguardo della mia ultima maratona di Venezia ci sono arrivata letteralmente strisciando e l’unico pensiero logico che mi ricordo di aver formulato una volta avuta l’agognata medaglia al collo, è stato questo: “Adesso per almeno un mese non corro“. Ma…… C’è un “ma”, un bellissimo “ma“, a cui so già di non poter resistere.

Nessuna gara, nessuna mezza maratona o 10 km in cui cercare di migliorare il mio pb, ma una corsa solidale per dire No alla violenza sulle donne e sostenere ActionAid nel progetto “We Go!” (a cui andrà il 50% della quota d’iscrizione di 10 €) contro la violenza fisica e/o sessuale di cui è vittima, a livello europeo, una percentuale impressionante di donne: addirittura il 22% secondo i dati ufficiali della EU Agency for Fundemental Rights-FRA, l’Agenzia dell’Unione Europea per i Diritti Fondamentali. Lo scopo primario di We Go! è quello di rafforzare i servizi di supporto per le donne vittime di violenza domestica in Europa, andando a consolidare, stimolare o promuovere nuovi interventi mirati all’auto realizzazione di sè, ma anche e soprattutto all’indipendenza economica, per permettere a queste donne di uscire dal contesto tremendo di cui sono “prigioniere”.

Il prossimo 20 novembre WIRun Italy 2106, dopo il grande consenso ottenuto l’anno scorso con due running flash mob solidali, farà tappa anche Trento, in un tour che vede coinvolte altre 7 città. Ecco in dettaglio gli appuntamenti:

12/11 Modena

19/11 Vicenza

20/11 Trento, Lecco, Cesena, Trieste, La Maddalena

27/11 Verona

L’evento conclusivo è previsto a Milano il 5 febbraio 2017

gruppo
Photo credit: Emanuele Prada

I percorsi tra cui scegliere sono alla portata di tutti: 3, 5 o 10 km, (a Trento ci sarà la 5 km e la Family Run di 2,5 km per le vie del centro) da correre o camminare senza l’assillo del cronometro: ciò che conta in questa occasione è il messaggio condiviso da tutte le Women in Run, che sull’onda del motto “Il branco siamo noi” diventato ormai virale sul web, ha fatto centinaia di proseliti fin dal suo esordio su Facebook nel 2014; allora le WIR si proponevano come un running network al femminile, nato da un’idea dell’atleta Jennifer Isella, oggi il progetto è coordinato anche da Manuela Barbieri e Massimo Pileri e le “Donne Di Corsa” sono una realtà consolidata capace di trasformarsi in un’Associazione Sportiva Dilettantistica a tutti gli effetti.

Quanta strada da quell’idea/obiettivo di creare gruppi di allenamento gratuiti in tutta Italia per consentire alle donne di correre in libertà e in totale sicurezza! E farlo con i WIRangels, gli uomini che ci sostengono e “proteggono”, è ancora più bello: perciò nessun timore cari uomini, unitevi a noi per correre insieme e dire NO alla violenza.

cane
Photo credit: Emanuele Prada

CHIUNQUE è il benvenuto e può dare il proprio contributo. A questo proposito, ricordo che nel 2015, grazie a Women In Run, hanno corso in nome della loro iniziativa 7.500 persone e sono stati raccolti complessivamente 16.000 euro: di questi, 12.000 sono stati destinati al progetto di ActionAidNei Panni dell’Altra“, e 4.000 ad Onlus locali che fanno delle violenza sulle donne il loro pane quotidiano.

Partecipare è importante e semplicissimo: basta cercare su Facebook l’evento corrispondente alla propria città (nel mio caso WIRun ItalyTrento, per andare direttamente all’evento clicca qui), cliccare la propria partecipazione e seguire tutte le indicazioni del caso. Per chi è di Trento (e dintorni) e non ha Facebook, ecco dove ci si può iscrivere, pagando 10 euro (con “pacco gara”) oppure a offerta libera:

  • CADIN SPORT: Via Palermo, 18
  • PREALPINA: P.zza S. Maria Maggiore, 23
  • PUNTOEVIRGOLA: Via G. Galilei, 14
  • SALONE IDEA DONNA: Via Degasperi, 59

Quella trentina è una tappa giunta alla sua terza edizione e che ha ottenuto il patrocinio del Comune, della Provincia Autonoma – Pagina Ufficiale, e dell’Università degli Studi di Trento, oltre alla collaborazione della Commissione provinciale per le pari opportunità tra donna e uomo. Una terza edizione resa possibile anche grazie all’impegno e alla volontà di Lally Salvetti, Paola Sartori, Tati Balmus: non vi conosco ancora personalmente ma ho già intuito che siete donne con una marcia in più.

Se vi ho convinto, ci vediamo il 20 in P. zza Dante. Mi raccomando, è importante esserci! Ricordate? Fare del bene fa bene anche a chi lo fa e l’unione fa la forza: perchè, se è vero che fra noi donne è sempre un po’ difficile, è altrettanto vero che quando ci alleiamo e ci uniamo in branco in nome di un obiettivo comune, siamo delle vere forze della natura e nulla può fermarci: “IL BRANCO SIAMO NOI!” Anche per un lupo solitario come me. E, per una volta, lasciamo a casa i vari Garmin, Polar, Suunto ed affini: corriamo con allegria, consapevolezza e cuore.




Tag:, , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*